Afidi

Sugli apici dei germogli, sotto le foglie e sui boccioli si notano dei piccoli insetti verdi, biancastri o bruni, poco mobili, riuniti in colonie, che provocano: decolorazioni e deformazioni del lembo fogliare, rallentando così, la crescita e la fioritura delle piante.

Mesi a rischio:

aprile - maggio - giugno - luglio - agosto - settembre

La vegetazione diventa appiccicosa a causa della formazione di melata, ovvero la deposizione degli escrementi zuccherini degli afidi. Da questo momento, si nota un forte passaggio e movimento di formiche, le quali sono golose di tale sostanza.

Difesa:

  •     trattare preventivamente ad inizio primavera
  •     se la malattia e’ gia’ in atto ricorrere a prodotti specifici contro gli afidi e prolungare il trattamento ogni 15 giorni per n. 3 volte
afidi1
afidi2
afidi3